STUDIO DENTISTICO MICLAVEZ-CLINICA DELLA SALUTE MICLAVEZ

Via Liruti, 12 int. 3 , 33100 Udine - Italy
Tel. +39 0432 229496 e-mail:info@studiomiclavez.com

Acufeni

Senti un rumore nell'orecchio che non ti abbandona mai o che ti perseguita durante la notte? Un fischio, un ronzio, un ticchettio? Ebbene, sei affetto da ciò che, in termini medici, si definisce acufene.

Potrei scrivere un libro sui diversi modi con cui i pazienti descrivono i rumori che avvertono. C'è chi parla di goccia che cade nella notte, chi di ronzio del frigorifero, chi di gracchiare di casse audio non più funzionanti.

Si tratta di un problema molto frequente a cui però troppo spesso anche gli specialisti non danno il giusto peso.

Definizione di acufene

Per acufene si intende la percezione di un rumore in ambiente perfettamente silenzioso. Solitamente il rumore è udibile soltanto dal paziente. In realtà esistono rare forme di acufene oggettivo, in cui il suono può essere avvertito anche dall’esaminatore.

 

Cause di acufene

Le cause scatenanti l'acufene ad oggi restano spesso ignote, anche se il disturbo sembra poter essere provocato da lesioni a carico dell’orecchio esterno, medio o interno provocate da diversi fattori (tra cui forse farmaci). Anche danni a carico del nervo VIII e del sistema nervoso centrale potrebbero avere un ruolo importante nella genesi del disturbo.

 

Tuttavia, frequentemente la malocclusione comporta l'interessamento del muscolo tensore del timpano, che diventa ipersensibile ai rumori ambientali e rientra in risonanza, dando quel fastidioso rumore detto acufene.

L'approccio terapeutico qui consiste nel rilassare la muscolatura masticatoria sperando che il tensore del timpano si rilassi e si risolva così questo fastitioso sintomo.

L'utilizzo del Tek-Scan è importante; possono seguire molaggi selettivi o ricostruzioni delle superfici occlusali. Anche l'elettromiografo può aiutare a riconoscere tensioni muscolari eccessive che possono coivolgere di riflesso il muscolo tensore del timpano,