STUDIO DENTISTICO MICLAVEZ-CLINICA DELLA SALUTE MICLAVEZ

Via Liruti, 12 int. 3 , 33100 Udine - Italy
Tel. +39 0432 229496 e-mail:info@studiomiclavez.com

Test di Buteyko

               “RESPIRARE PROFONDAMENTE!” – non significa di fare il meglio.

 

Nel gennaio 2003 l’autore del leggendario “Metodo Buteyko” ha festeggiato 80 anni, fra quali più di 50 anni lo scienziato russo ha dedicato ad una battaglia dura contro l’asma e altre malattie della civilizzazione. Nel maggio dello stesso anno Konstantin Pavlovich Buteyko morì. Migliaia di persone nel mondo non lo dimenticheranno mai, perché Lui li ha salvati dalla malattia, regalando la vita sana, senza nemmeno conoscerli di persona. Io, una dei suoi allievi (seguaci), vorrei raccontarvi di Lui e del suo metodo…

 

“…Le malattie conosciute sono più di 30 mila, dalla respirazione

profonda ne derivano 150, ma proprio queste fanno soffrire la maggioranza

della popolazione…”

                                                                          Buteyko K.P.

 

 

Nel 1968 in una rivista medica d’URSS fu pubblicato un articolo interessantissimo, dove si parlava d’un metodo nuovo, senza l’uso dei farmaci, per curare l’asma, l’ipertensione, la stenocardia… L’essenza del metodo comprendeva “l’eliminazione volitiva della respirazione profonda” (VLGD – abbreviatura dal russo), e si basava sullo studio scrupoloso, fatto in modo assolutamente scientifico, del ruolo d’iperventilazione polmonare (“la respirazione profonda”) sui malati d’asma. La persona sana inspira circa cinque litri d’aria (in stato do riposo), la persona malata d’asma, invece, “aumenta la quantità dei litri” fino 15-30!

Coma si sa, il sintomo principale d’asma è l’attacco d’affanno ripetuto. Quest’ultimo si sviluppa, quando c’è stringimento dello spazio libero dei bronchi, la dove passa l’aria. I bronchi sono una specie di tubi, i quali si chiudono in certe condizioni: quando la quantità d’aria supera notevolmente la norma. Insieme con l’aumento del volume d’aria, va ridotta la quantità d’anidride carbonica (CO2) negli alveoli dei polmoni, e in seguito i muscoli delle pareti bronchiali si stringono e i bronchi si chiudono. Così si sviluppa l’attacco d’affanno. L’attacco continua finchè la quantità ridotta d’aria, la quale adesso passa fra le pareti ristrette (promessi) dei bronchi, permetterà di aumentare la quantità di CO2 negli alveoli e i bronchi si aprono da soli. Da qui si vede, che l’anidride carbonica (CO2) deve essere presente nell’aria dei polmoni in quantità precisa, perché essa è una sostanza necessaria per l’attività vitale dell’organismo (prima non si pensavano così).

Nel 1962 lo scienziato siberiano Konstantin Pavlovich Buteyko, per primo nella storia della medicina, ha descritto il meccanismo principale dello sviluppo d’asma. La sua scoperta sul deficit CO2 nei polmoni d’asmatici fu messa alla base d’un suo metodo di cura d’asma senza farmaci,  oggi conosciuto come “il Metodo Buteyko”. Durante la sua carriera scientifica Buteyko ha fatto le invenzioni numerose nel campo della medicina e tecnica, essendo un uomo con la mente curiosa, interessi vasti e la cultura enciclopedica. Per esempio, per analizzare il rapporto fra la respirazione e l’apparato cardiovascolare, Buteyko ha creato una macchina integrata, una combinazione di quasi 40 apparecchi in grado di registrare in pratica tutte le funzioni d’organismo umano, 100 000 unità dei dati in ora. Così la sua scoperta e l’efficacia del suo metodo furono studiate scientificamente. Essendo uno scienziato vero, Konstantin Pavlovich sapeva far le domande giuste, creare le idee nuove e regalarli a destra e a sinistra. Pare, che Lui viveva seconda la regola: ogni giorno fare una scoperta, anche piccola. E non s’insuperbiva mai, anzi era sicuro di essere uno strumento scelto da Creatore ed era grato per questo. Il mio Maestro fu gentile e paziente, ma non perdonava la stupidità, così Lui chiamava la riluttanza di pensare secondo la logica. Era severo e con noi, istruttori, e con i pazienti, se ultimi aspettavano da Lui un miracolo. Non esistono i miracoli, ma ci sono la mente e il corpo, le quali insieme possono fare molto.

Oggi esistono diversi farmaci, che in grado d’eliminare in poco tempo i sintomi di rinite, bronchite, asma ecc., ma non sono in grado di dare una guarigione completa. L’impossibilità della guarigione con i farmaci spinge i malati di cercare i metodi alternativi per curarsi. Il metodo Buteyko è uno di questi. L’essenza del metodo è una ginnastica respiratoria, molto precisa e non tanto facile, perciò il metodo si chiama VLGD (l’eliminazione volitiva della respirazione profonda – abbreviatura dal russo), la quale permette di portare alla norma il livello di CO2 negli alveoli. In Russia e paesi d’ex URSS il metodo Buteyko si usa ufficialmente dal 1985. Nel 1988 lo scienziato ha creato a Mosca “la Clinica Buteyko”. Gli istruttori del metodo (in gran parte sono addestrati personalmente da Buteyko) insegnano il metodo ai malati. Noi, medici di Buteyko e istruttori del metodo, abbiamo nelle mani un metodo unico (non mi fa paura dire così) e semplice per curare le malattie, fra quale l’asma, rinite, bronchite, allergia, ipertensione stenocardia. Alla base di sviluppo di questi e molti altri sintomi sta un aumento eccessivo di volume d’aria, la quale attraversa i polmoni, in altre parole la ventilazione eccessiva o l’iperventiolazione. Il nostro scopo, quindi, è l’eliminazione di questa ventilazione eccessiva. Prevedo le domande e cercherò di rispondere.

- In pratica come si fa?

- L’insegnamento sostiene diverse fasi. La prima è aiutare al malato a studiare la propria respirazione, a sentirla, ad analizzarla. Soltanto quando il paziente impara a “vedere e sentire” la sua respirazione, si può fare il prossimo passo: il rilassamento, dopo di che cominciamo direttamente la riduzione della profondità respiratoria fino la sensazione di leggera mancanza d’aria. Il processo di stabilizzazione della profondità respiratoria, una specie di “fama d’aria”; ottimale per il paziente, è un processo molto delicato, si basa sulla sensazione individuale, la quale può essere paragonata con la sensazione di una “leggerezza eccezionale di vivere”.

- Questa “fama d’aria” può provocare gli effetti collaterali o l’esito letale?

-.Certo, che può, ma questa “fama d’aria” non potrà mai essere chiamata “la leggerezza eccezionale di vivere”! Il malato, specialmente con forma grave della malattia, non deve nemmeno provare a fare esercizi respiratori, perché ha letto nel libro o ha sentito parlare, senza la consultazione d’un medico di Buteyko. Noi vietiamo a modo assoluto, per di più nell’inizio d’insegnamento VLGD, qualsiasi tipo d’allenamento “fai da te”, senza la guida d’un istruttore specializzato, addestrato personalmente da Buteyko o dai medici autorizzati da Lui. Dopo il corso di base (cinque sedute), quando il paziente avrà una certa esperienza, lui prosegue la cura già a modo autonomo, rivolgendosi all’istruttore nei casi di necessità e facendo le visite di controllo medico (si tratta sempre dei medici di Buteyko). A proposito, i medici della Clinica Buteyko di Mosca erano i suoi pazienti – questo è una condizione vantaggiosa per sentire i pazienti al massimo.

- Si può guarire completamente con il Metodo Buteyko, per esempio dall’asma?

       - Si, è possibile. Bisogna capire, però, che qualsiasi cura, anche con il Metodo Buteyko, dipende dalla volontà del paziente a vincere l’infermità. Ruolo del medico solo di essere un bravo “accompagnatore”, “dirigente”. Noi, medici e istruttori VLGD dirigiamo il paziente, aiutiamolo ad imparare il metodo, ma il lavoro più faticoso, il lavoro quotidiano sta sulle spalle del malato. Più alta la capacità lavorativa – più reale la guarigione completa. Per convincere l’asma bisogna lavorare sulla respirazione giorno dopo giorno, finche non sarà ottenuto un risultato stabile, e questo non è facile. L’eliminazione dei sintomi, invece, si risolve in un attimo, 100% dei pazienti sono in grado di farlo.

- Con il Metodo Buteyko come si può eliminare i sintomi momentanei di malessere?

        - Le persone praticamente sane, senza la diagnosi aggravante, possono usare il Metodo per eliminare i sintomi tipo mal di testa, il naso chiuso, le mani freddi ecc., da soli, senza nessun istruttore VLGD, sfruttando “le regole della mano sinistra”. Ricordate però, che tutti noi abbiamo l’unico organo per respirare: il naso.

Le regole della mano sinistra:

  1. la riduzione

  2. della profondità

  3. della respirazione

  4. tramite di rilassamento

  5. fino la leggera mancanza d’aria.

Ripeto: soltanto la persona praticamente sana si può permettere tale “fai da te”. Tutte le altre, per non aggravare la situazione, non falsificare o profanare il Metodo devono stare sotto la guida d’uno specialista VLGD.

- Il Metodo, questa “cura senza i farmaci” come influenzerà sulla tasca?

- Il Metodo VLGD vi costerà molto meno della cura medicamentosa. All’inizio, certo, i farmaci saranno ancora necessari, ma la loro quantità sarà diminuita già dai primi giorni. Usando il Metodo Buteyko guadagnerete non solo la salute, ma anche i soldi.

  - Il Metodo va diffuso anche all estero?

  - Oggi, quando il tasso non controllato d’asma cresce nel tutto il mondo, le cliniche principali di paese diverse, si rivolgono ad aiuto del Metodo Buteyko. La Clinica Buteyko di Mosca è un centro internazionale del Metodo. Tutti i professionisti del Metodo VLGD hanno il diploma a modello fatto da Buteyko. La clinica Buteyko sta alla guida di tutti specialisti del Metodo. Dal 1995 in Australia fu creato l’Istituto Buteyko, il quale sponsorizza le ricerche sul’aplicazione del Metodo VLGD per curare diverse malattie, e li già furono svolte due conferenze internazionali su questo problema. Nel 1999 Kostantin Buteyko fu invitato a Londra, dove incontrò il principe Galles per parlare di studi sul Metodo in Gran Bretagna. Spero, che i medici di Buteyko (ci sono già in Inghilterra, Nuova Zelanda, Australia, USA, Canada ecc.) “nasceranno” anche in Italia, perché grazie al libro di Rosa Maria Chicco “Vivere di più respirando di meno”, (il primo libro sul Metodo Buteyko, scritto in italiano), qui c’è un vero interesse per le scoperte e le nuove cure dei medici russi. Io, per adesso l’unico presentante autorizzato della Clinica Buteyko di Mosca in Italia, ho a disposizione le informazioni analitiche su uso del Metodo VLGD nella pratica pediatrica, cardiologica, endocrinilogica, ginecologica ecc. e con la gioia farò conoscerla a tutti i medici interessati.

 

 

                                                                         Maykova Albina

                                                                         Tel. 3386195190