Competenze

Radiologia e Diagnostica per Immagini

La Diagnostica per Immagini consente al nostro staff di dentisti e specialisti di osservare con finalità diagnostiche zone ed aree anatomiche non visibili dall’esterno. In ambito odontoiatrico le immagini diagnostiche vengono ottenute principalmente attraverso la radiografia, una tecnica che fa uso di radiazioni ionizzanti per avere una visuale interna di un corpo e di alcuni tipi di tessuto. Negli ultimi anni l’evoluzione della strumentazione radiodiagnostica ha permesso un notevole miglioramento sia in termini di qualità che di quantità delle informazioni, riducendo allo stesso tempo l’esposizione del paziente alle radiazioni che rimangono comunque molto basse.

900x600-cone-beam.jpg

Quali tecnologie utilizziamo?

Nel nostro studio facciamo uso della strumentazione più moderna e sofisticata che ci consente di acquisire immagini RX sia in analogico che in digitale. I dispositivi che abbiamo a disposizione permettono di visualizzare singolarmente e con grande dettaglio ogni dente (Radiografia Endorale) oppure descrivono l'intera area delle arcate dentarie in proiezione (Ortopantomografia anche detta Radiografia Panoramica). A disposizione dei nostri pazienti forniamo anche sistemi di imaging tridimensionali avanzate come la Tomografia Computerizzata a Fascio Conico (TC Cone Beam). Grazie a queste tecniche possiamo analizzare approfonditamente le strutture anatomiche e gli eventuali problemi o patologie in essere così da ottenere una diagnosi sempre precisa ed accurata.

Ortopantomografia (Radiografia Panoramica)

 

La Radiografia Panoramica è uno degli esami classici di base a disposizione dell'odontoiatra. Questo tipo di radiografia è in grado di fornire una rappresentazione delle arcate dentarie e delle strutture maxillo-scheletriche, offrendo un’istantanea dello stato generale del cavo orale del paziente. L'immagine risultante, chiamata anche lastra panoramica, è bidimensionale in scala di colore grigio e presenta all’odontoiatra un quadro generale della bocca del paziente, mostrando tutti i denti dell’arcata superiore e inferiore e le strutture anatomiche ad essi correlate. Le informazioni che è possibile ottenere riguardano lo stato generale dei denti, la loro disposizione e configurazione, lo stato delle ossa della mandibola, della mascella, etc
Si tratta di un esame semplice e veloce che viene eseguito direttamente presso la nostra sede. Il paziente si posiziona in piedi al centro del dispositivo e viene guidato in tutto il resto dal nostro personale.
La dose di radiazioni per questa tipologia di esame è minima (0,025 mSv ➊) e il paziente viene comunque schermato con apposite protezioni piombate in grado di isolare le aree non interessate.

lastra-panoramica-ortopantomografia.jpg

Radiografia Endorale

La Radiografia Endorale è un esame che effettuiamo a scopo diagnostico per avere un dettaglio particolare di alcuni denti o porzioni di tessuto osseo localizzate. Questo tipo di radiografia ci consente di avere informazioni circoscritte ma particolareggiate ottenendo dati utili sull’anatomia del dente, sui tessuti ossei e su eventuali problematiche in essere.
Per i nostri esami eseguiamo due tipologie di Radiografia endorale:

RADIOGRAFIE BITE-WING

La Radiografia Bite-Wing è un esame fondamentale che utilizziamo per la diagnosi precoce delle carie interprossimali o poco visibili, ma anche per scoprire eventuali segni di perdita ossea tra un dente e l’altro causati, ad esempio, dalla parodontite. Queste immagini sono per noi uno strumento indispensabile nel nostro programma di prevenzione.

RADIOGRAFIE PERIAPICALI

Le Radiografie Periapicali mostrano il dente dettagliatamente nella sua intera lunghezza assieme ai tessuti circostanti alla radice. Con queste radiografie siamo in grado di fare diagnosi di carie, fratture, malattie parodontali, ascessi, cisti, inclusioni dentali.

lastra-periapicale.jpg
lastra-bitewing.jpg

L'esame radiologico endorale si effettua in modo semplice e veloce direttamente in poltrona. Il personale di studio posiziona una lastrina radiografica all’interno della bocca e "fotografa" la porzione di dente o osso interessata mediante un apposito dispositivo emettitore di radiazioni (Tubo Radiogeno). La lastrina viene processata direttamente in sede per essere visualizzata anche tramite computer di sala.
Questa tipologia di esame espone il paziente ad una dose di radiazioni piccolissima (0,005 mSv ➊) e consente di avere una qualità dell’immagine davvero ottimale.

Tomografia Computerizzata Cone Beam (CBCT o brevemente Cone Beam)

La Cone Beam rappresenta il "gold standard" nel campo della radiodiagnostica odontoiatrica, per questo motivo viene utilizzato molto di frequente nel nostro studio e in tutti i casi in cui sia necessario avere un quadro d'insieme molto preciso e dettagliato della situazione del cavo orale. Lo strumento è in grado di fornire immagini in tre dimensioni di altissima qualità delle arcate dentali, delle ossa della mascella e dei denti con possibilità di stabilire l’estensione dell’area da analizzare, consentendo di limitare ulteriormente l’esposizione ai raggi X.
L’esame è semplice e veloce: viene eseguito in una stanza dedicata direttamente nella nostra clinica. Il paziente si posiziona in piedi al centro del dispositivo, appoggiando il mento su un apposito sostegno: l’operatore incaricato provvede poi a dare le istruzioni del caso e ad acquisire le immagini. La durata complessiva dell’esame non richiede più di qualche decina di secondi. Durante una scansione Cone Beam, lo scanner ruota attorno alla testa del paziente, campionando fino a quasi 600 immagini distinte. Un software dedicato elabora poi tutti i dati generati dalla macchina creando una rappresentazione digitale in 3D.
La dose di radiazioni per questa tipologia di esame è molto bassa (0,18 mSv ➊). Il paziente viene comunque vestito con apposite protezioni piombate in grado di schermare le aree non interessate.

➊NOTA: Se non hai familiarità con l'unità di misura mSv (milliSievert):
0,01 mSv è la dose che una persona assorbe annualmente guardando la TV