Competenze

Odontoiatria Conservativa

Gnatologia e problemi di masticazione

L'Odontoiatria Conservativa è la disciplina odontoiatricache si occupa di curare i denti danneggiati da carie o fratture. Le procedure e le tecniche che adottiamo sono poco invasive ed hanno lo scopo di rimuovere solamente il tessuto cariato preservando il tessuto sano, samo in grado così di ripristinare la forma e l’estetica originale del dente riportandolo alla sua forma originale.

Odontoiatria Conservativa

Nel nostro studio applichiamo le tecniche e le metodologie più moderne e all'avanguardia nel pieno rispetto della salute. La carie è una infezione che colpisce i tessuti duri del dente ed è una delle malattie degenerative più diffuse e comuni in ambito odontoiatrico. La malattia si sviluppa a causa di uno sviluppo anormale della fauna batterica del cavo orale che, producendo composti acidi, vanno a bucare la superificie e la struttura del dente. I fattori che possono scatenare la carie dipendono da fattori endogeni come la composizione della saliva o la disposizione dei denti e da fattori esogeni come ad esempio la forte presenza di Streptococco Mutans nella placca batterica. Naturalmente l'igiene orale, l’alimentazione e l'assunzione di sostanze come tabacco e zucchero incidono fortemente sullo sviluppo dell'infezione e sulla sua aggressività.

fasi-carie-denti.jpg

Interventi di restauro conservativo diretto (otturazioni)

I nostri dentisti effettuano l'operazione di ricostruzione direttamente nel nostro studio con materiali atossici e totalmente biocompatibili. Oppotunamente modellate, le otturazioni riproducono fedelmente il profilo del dente adattandosi perfettamente alla cavità lasciata dall'attività della carie.

Interventi di restauro conservativo indiretto (intarsi)

Nel caso in cui l'attività della carie abbia compromesso la funzionalità del dente o ne abbia distrutto la maggior parte della struttura i nostri dentisti, dopo aver risanato le cavità, procedono effettuando dei calchi per la riproduzione in laboratorio del profilo del dente. Le ricostruzioni che utilizziamo sono realizzate presso un laboratorio specializzato in materiale composito o in ceramica.

Non utilizziamo in nessun caso otturazioni in metallo o in amalgama. La ricostruzione di un dente rotto o eroso viene eseguita con il composito, ad oggi materiale di prima scelta. La ragione dell’utilizzo del composito è semplice: ha resistenza ottima e riproduce con esattezza la tinta e le sfumature proprie del dente naturale. Una volta che il dentista ha ottenuto il risultato, irradia il composito con una luce ultravioletta che fissa il materiale rendendolo in pochi secondi della stessa consistenza e durezza dei denti naturali.