Come diagnosi delle fasi del sonno consigliamo l'Oura-ring, che permette di monitorare le fasi del sonno; periodi REM, frequanza cardiaca, respiro, variabilità cardiaca... in base ai risultati potremo attuare cambiamenti nelle abitudini alimentari, nell'attività sportiva e in tutti quei fattori che infuenzano la nostra vita notturna.

Questo qui sotto è per esempio il resoconto di una notte del sottoscritto (Antonio Miclavez). Un sonno abbastanza lungo (8 ore!) ma interrotto verso le 2 di mattina e verso le 5: una cena troppo tardiva e troppo pesante non hanno certo aiutato.

La frequenza cardiaca era di conseguenza più alta del normale, e la variabilità cardiaca non buona.

Altro parametro importante è la perdita di peso notturna dovuta all'evaporazione: basta pesarsi la sera e la mattina prima di fare pipì ed annotare la differenza: 500 grammi sono un buon parametro di riferimento per una persona di 75 kg.

Annotare anche l'ora del risveglio: i ritmi circadiani ci aiutano a capire quale organo è stressato (alle 4 di mattina ad esempio i polmoni)

POLIAMBULATORIO MICLAVEZ- CLINICA DELLA SALUTE MICLAVEZ
Via Liruti 12 int.2 , 33100 Udine
PER STUDIO DENTISTICO CHIAMARE: 0432229496 e-mail: info@studiomiclavez.com

PER POLIAMBULATORIO CHIAMARE: 3917520282 e-mail : medsportmiclavez@gmail.com