Cicloergometro.png

foci dentali

terapia chelante EDTA

La nostra filosofia

Odontoiatria:  consideriamo importante eliminare i metalli dal cavo orale poichè sono tutti elettricamente instabili: otturazioni, capsule, ponti, scheletrati e impianti sono tutti rigorosamente Metalfree e non hanno un miligrammo di metallo. Per valutare l'impatto dei metalli presenti nei pazienti usiamo un misuratore di correnti endoorali brevettato. Alla fine delle cure cerchiamo di avere corrente zero in tutta la bocca.

Foci dentali: vogliamo eliminare i tessuti necrotici poichè possono essere fonte di contaminazione batterica, funginea e virale: denti devitalizzati, estrazioni dentali senza curettaggi, denti inclusi possono essere fonte di infezioni localmente asintomatiche ma che possono influire sulla salute generale. Per trovarli usiamo strumenti radiografici quali la Cone Beam e spettrofotometri per valutare la presenza di mercaptani, indici di attività putrefattiva.

Gnatologia: usiamo il rilevatore elettronico di carico occlusale computerizzato T-Scan per affinare il rilevamento insufficiente delle cartine occlusali, sia in occlusione centrica che in dinamica. Lombosciatalgie, cefalee, perdita di forza degli arti, acufeni, vertigini, sono spesso collegati ad un' occlusione sbagliata. Mediante il T-Scan è possibile intervenire con molaggi selettivi o ricostruzioni occlusali portando un sollievo a volte istantaneo delle patologie correlate. Non usiamo più i Byte dal 1985: dopo averne usati a centinaia, siamo arrivati alla conclusione che non portano beneficio se non passeggero. I risultato permanenti si trovano con i molaggi selettivi fatti con il T-scan o con il Byonator.

Ortodonzia: negli anni abbiamo sviluppato l'Ortodontosofia, che considera le malocclusioni come il risultato di scoordinamenti muscolari, tensioni emotive, maldigestioni, respirazione orale. Ci piace contrapporla alla "Dentosofia" che abbraccia le stesse nostre idee riguardo alla psicodonzia, all'importanza dei meridiani che passano per i denti etc, ma che usano apparecchi ortodontici pre-confezionati che non stimiamo.

Utilizziamo invece apparecchi confezionati ad hoc per ogni paziente, rispettosi dello spazio linguale (bionator, crozat ed infine riallineatori in plastica trasparente). Integriamo l'uso degli apparecchi con   l'insegnamento di tecniche di respiro (tecnica Buteyko), mediante la liberazione delle vie aeree con l'endonasalterapia tramite olii essenziali o Ozonoterapia, con il riequilibrio della flora batterica intestinale, con la masticazione guidata con gomme da masticare naturali. Si cerca insomma di indurre una respirazione ed una deglutizione fisiologica, terreno fondamentale per una occlusione equilibrata. Da 40 anni non estraiamo più denti nè mandiamo ad operare per correggere malocclusioni.

Implantologia: da oltre 10 anni usiamo solo impianti al 100% in ceramica; i metalli in odontoiatria naturale non sono contemplati. Questo vale anche per otturazioni protesi fisse e protesi mobili.

Detartrasi: viene svolta esclusivamente a mano con courettes e scaler affilati di volta in volta durante la seduta; l'ablatore piezoelettrico non è contemplato.

Medicina dello sport: accanto alle normali visite di idoneità sportiva, cerchiamo di aiutare gli atleti a trovare un equilibrio psico-fisico riducendo al minimo l'uso di medicinali. Nei casi di non-idoneità sportiva in base alle normative vigenti, cerchiamo di far ritrovare la salute mediante azioni atte ad attivare la vis medicatrix naturae.

 

Il sonno: la qualità del sonno è fondamentale per il recupero delle forze. Oggigiorno è possibile monitorare le fasi del sonno, la variabilità cardiaca , la temperatura, il battito cardiaco. Con questi dati alla mano e con lo storico del giorno precedente è possibile calibrare le azioni da intraprendere per migliorare la qualità del sonno. Importanti fattori sono la temperatura durante la notte, la frequenza respiratoria, la dieta, l'esposizione alle frequenze luminose. Per chi rigira il cuscino di notte consigliamo il cuscino raffreddato "Moona" e l'anello "Oura Ring" per monitorare le fasi del sonno; per chi si sveglia per dolori articolari, la valutazione dell'occlusione mediante T-scan.

Stato di salute: compiliamo con il paziente il MSQ – Il Medical Symptom Questionnaire - che ci permette di avere un quadro generale della salute del paziente con un punteggio.